Teologia

Chi osa chiamare Dio a giudizio?

«Se tu cercherai Dio
e implorerai l’Onnipotente,
se puro e integro tu sarai,
allora egli veglierà su di te1». Continua a leggere

Annunci
Standard
Storia, Teologia

Intesa abramitica

È possibile un dialogo inter-religioso tra islam, cristianesimo ed ebraismo? A ben guardare, le ragioni storiche che hanno determinato la frattura e lo sconvolgimento della celebre Striscia di Gaza, oltre che alle millenarie lotte tra Oriente islamico ed Occidente cristiano, fecero derivare la loro causa da questioni politiche, aggravate semmai da questioni religiose. Sulle Crociate e sul primo dominio arabo, successivo alla morte di Maometto nel 632 d. C., non si vogliono qui discutere le motivazioni religiose che la sensibilità dell’epoca avvertiva sinceramente. Non si può negare, tuttavia, che fu proprio quell’intenso fervore a mietere tante vittime. Continua a leggere

Standard
Teologia

Il vero nome di Dio

In ebraico ci sono molti modi per riferirsi a Dio, ma il più importante è il tetragramma sacro יהוה JHWH. Tale parola ha causato innumerevoli problemi all’interno della cultura (e di riflesso nella lingua) ebraica, prima di tutto teologici: il terzo comandamento impone infatti di non nominare Dio invano, dunque il tetragramma non andrebbe, di norma, mai pronunciato (tuttora pronunciarlo è considerato bestemmia dagli ebrei praticanti). A questo proposito infatti i Masoreti, eruditi ebrei altomedievali autori di una capitale sistemazione del testo biblico e ideatori del sistema di vocalizzazione usato in lingua ebraica classica, apponevano nella masora parva, il complesso di annotazioni a margine del testo, un segno (Qeré) per indicare al lettore la pronuncia alternativa del tetragramma, di cui la più frequente è Adonai, che ha infatti la stessa vocalizzazione – ricostruita – di JHWH (sequenza schwaa-qameŝ).

 

1.PNG Continua a leggere

Standard
Filosofia, Teologia

Le parole di Qoèlet. La potenza del tragico esistenziale

Introdurre il Qoèlet è impresa titanica. La potenza di questo scritto è l’unione di poesia, prosa e filosofia esistenziale. Abbiamo ritenuto importante lasciare a voi la curiosità di andare a leggere passo per passo, uno dei più bei libri dell’antico testamento. E considerare sacro questo libro vi verrà più naturale, una volta letto il Qoèlet. Le anticipazioni profetiche, il tono severo, oggettivo, distaccato, con cui questo saggio racconta l’esperienza umana (generalmente intesa), vi lasciano il lettore riverente. Continua a leggere

Standard