Filosofia, Teologia

Morte del soggetto e dramma in Cristo

In un senso squisitamente estetico, seguendo l’etimologia del termine (dal greco “αἰσϑησις”), la croce rappresenta il nulla drammatico al quale non si può rimanere del tutto indifferenti. Colui che si fa chiamare “il Figlio dell’uomo” e viene nella “pienezza dei tempi”, il Rex Iudeorum Gesù Cristo è, essenzialmente – e primariamente -, nel luogo ostile e sanguinoso della croce. Continua a leggere

Standard
Filosofia, Teologia

Le parole di Qoèlet. La potenza del tragico esistenziale

Introdurre il Qoèlet è impresa titanica. La potenza di questo scritto è l’unione di poesia, prosa e filosofia esistenziale. Abbiamo ritenuto importante lasciare a voi la curiosità di andare a leggere passo per passo, uno dei più bei libri dell’antico testamento. E considerare sacro questo libro vi verrà più naturale, una volta letto il Qoèlet. Le anticipazioni profetiche, il tono severo, oggettivo, distaccato, con cui questo saggio racconta l’esperienza umana (generalmente intesa), vi lasciano il lettore riverente. Continua a leggere

Standard